Le 10 Curiosità su Milano che vi lasceranno a bocca aperta

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 5 . Media: 5,00 su 5)
Le 10 Curiosità su Milano che vi lasceranno a bocca aperta

Spesso e volentieri si tende a concepire la città di Milano come una città seria, fredda, cupa quasi come un luogo in cui piove sempre e che oltre alla movida, ai monumenti, allo shopping ed ai musei non ha nulla in particolare, da poter prendere in considerazione, per essere visitata più volte.

 

In effetti Milano è grande, e non potreste mai immaginare quali e quante curiosità, e stranezze, riserva il capoluogo lombardo.

 

In questo articolo vi sveleremo, brevemente, 10 curiosità su Milano che sapranno sicuramente stupirvi. Eccole!

 

Colonna del Diavolo

 

Si tratta di una colonna risalente all’epoca romana, caratterizzata da due fori identici praticati all’altezza di circa un metro da terra, ed è situata nelle vicinanze della Chiesa di Sant’Ambrogio. La leggenda vuole che il diavolo cercò di tentare Sant’Ambrogio ad abbandonare il suo ruolo di vescovo, fu così che egli sferrò un calcio potentissimo facendo sbattere al diavolo le corna contro la colonna, ed è così che si spiegano quei due piccoli fori.

 

Ponte delle Sirenette

 
Ponte delle Sirene
 

All’interno del Parco Sempione scorre un romanticissimo ruscello, il quale è sormontato da un piccolo ponticello denominato, per l’appunto, “Ponte delle Sirene”. Si dice che baciarsi in questo luogo evita il tradimento da parte del partner… chissà se sarà vero? Provare per credere!

 

Per saperne di più: Il Ponte delle Sirenette, un angolo incantato della Milano Romantica

 

Strada degli Gnomi

 

 

Si tratta di una via situata nel quartiere Maggiolina, dietro la stazione centrale, ed è chiamata così per via delle abitazioni che lo caratterizzano. Trattasi di dimore di piccole dimensioni, molto simili agli igloo degli eschimesi, ed è a queste ultime che si deve il soprannome della strada.

 

Per saperne di più: Le Case a Igloo di Milano: le abitazioni più insolite e stravaganti in città

 

Dama con l’Ermellino

 
Dama con l'Ermellino
 

La Dama con l’Ermellino è una delle figure più rappresentative della nobiltà milanese ma, al contrario di quanto si possa pensare, si tratta di un dipinto che non è conservato in un museo italiano. Per ammirarlo infatti bisognerà recarsi in Polonia, nel Museo nazionale di Cracovia, dove è possibile visitarlo pagando un prezzo di euro 2,50 che non comprende l’ingresso al museo ma consiste in un costo a parte. Incredibile vero?

 

Murales e Graffiti

 

I murales ed i graffiti sono sempre più frequenti a Milano, diventando parte del contesto urbano: Corso di Porta Ticinese, Giardino delle Culture, Via Mercalli ne sono un esempio. Spesso trattasi di tributi a personaggi illustri scomparsi quali Enzo Jannacci, Alda Merini, Luchino Visconti, Giorgio Gaber e molti altri.

 

Chiesa di San Bernardino alle Ossa

 

Situata in Piazzale Santo Stefano, questa Chiesa fu edificata nel 1269 per ospitare le vittime della malattia. Le decorazioni principali sono costituite da ossa e teschi umani, ed al suo interno sono presenti i resti di alcuni condannati a morte.

 

Il Biscione

 
Biscione
Foto di Giovanni Dall’Orto
 

Il Biscione è lo stemma della città, simbolo araldico della famiglia Visconti. La leggenda narra che nel Medioevo un drago, grazie alla sua alitosi, facesse venire la febbre gialla ai bambini. In molti cercarono di uccidere il drago senza successo, fino a che Umberto Visconti non compì l’ardua impresa. Il simbolo del biscione è, infatti, una biscia con un bambino in bocca.

 

Il muro delle bambole

 

In Via De Amicis è presente una rete metallica su cui sono “appese” alcune bambole realizzate da 50 importanti brand di moda per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema del femminicidio.

 

I fantasmi di Milano

 

Anche Milano ha i suoi fantasmi: Carlina la sposa precipitata dal tetto del Duomo, La Dama Velata e la Dama con l’Ermellino.

 

Respingente ferroviario di Corso Sempione

 

Nonostante siano molti anni che in Corso Sempione non transitino né il tram, ne treni, proprio in questa zona è presente un respingente ferroviario. Esso è il simbolo della presenza di una vecchia linea ferroviaria, che congiungeva Milano a Gallarate.

 

Se cercate altre curiosità particolari non perdete il nostro articolo dedicato alle incredibili curiosità sul Duomo di Milano che in pochi conoscono.

Ti potrebbero interessare:

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Milano Pocket
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Milano Pocket

Calendario Eventi

<< Agosto 2019 >>
lmmgvsd
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1
X