Carlina, il fantasma portafortuna del Duomo di Milano

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 1 . Media: 5,00 su 5)
Carlina, il fantasma portafortuna del Duomo di Milano

Piazza della Scala, la Galleria Vittorio Emanuele, Corso Magenta, il quadrilatero della moda, i navigli, via Fiori Chiari e i suoi artisti. Milano, sa sempre stupire e affascinare. Ad esempio, il Duomo di Milano, come molti luoghi antichi, ha anche lui le sue leggende e il suo fantasma.

 

Ma quello che sembra aggirarsi al suo interno è davvero un’anima in pena oppure è semplice folclore? Ovviamente, è impossibile risolvere il quesito. In ogni caso, quel che è certo, è che il fantasma del Duomo di Milano, è una presenza che fa la sua apparizione, in gran parte dei matrimoni che vengono celebrati in un luogo tra i più importanti e simbolici di tutta Milano. Di certo, tra le varie leggende e aneddoti che aleggiano sotto la Madonnina, il fantasma del Duomo di Milano è una storia tra le più avvincenti e conosciute.
 
 

Si narra che una certa Carlina, originaria di Schignano, località nelle vicinanze di Como, si doveva sposare con il suo amato, un certo Renzino. Per evitare che il feudatario del tempo potesse arrogare il diritto famigerato di jus primae noctis, la giovane, in compagnia del suo promesso sposo, per celebrare le sue nozze indossò un abito di seta nera.

 

Partita in una giornata nebbiosa e fredda in direzione di Milano in viaggio di nozze, la coppia di sposi decise di salire sul Duomo di Milano. Pare, sembra che, Carlina rimase particolarmente colpita dalle statue di drago presenti. Non per nulla, il suo cuore era inquieto per via del fatto che, prima delle nozze, si era concessa ad un biondo giovane straniero, rimanendone incinta.

 

Nella speranza di far credere al suo sposo che il bambino che aveva in grembo fosse suo, non raccontò nulla. Pur tuttavia, adesso che si trovava in quel luogo ricco di simboli e sagome dall’aspetto alquanto inquietante, il rimorso l’attanagliava. Si racconta che quindi, ad un certo punto, forse per lo spavento, forse per rimorso o per l’angoscia, lasciò improvvisamente la mano del suo giovane sposo, e iniziò una folle corsa che la portò a sparire tra le guglie.

 

Seppure il marito la cercò per tanto tempo e in ogni luogo, il corpo della Carlina non venne mai trovato. Ancora oggi, è davvero impressionante il numero di testimonianze che la vedono ancora protagonista di misteriosi avvistamenti. Difatti, molte delle foto che solitamente vengono ad essere scattate ai novelli sposi, vedono anche la presenza di una figura di una donna interamente vestita di nero dagli inquietanti occhi.

 

La presenza del fantasma del Duomo di Milano, tuttavia, è considerato dai novelli sposi come ben augurante, un modo per far sì che il loro matrimonio possa essere sereno e felice a differenza di quello che non fu per la sventurata Carlina. Quindi, se scattando una foto ricordo vi dovesse capitare di ritrarla, non avete motivo di spaventarvi!

 

Se volete scoprire altre curiosità sul Duomo, non perdete il nostro speciale: Le 10 incredibili curiosità sul Duomo di Milano che in pochi conoscono.

Ti potrebbero interessare:

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Milano Pocket
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Milano Pocket

Calendario Eventi

<< Ottobre 2019 >>
lmmgvsd
30 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3
X