I 20 borghi della Lombardia eletti tra i “più belli d’Italia”

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 4 . Media: 5,00 su 5)
I 20 borghi della Lombardia eletti tra i “più belli d’Italia”

Avete bisogno di allontanarvi dalla città e rilassarvi, o magari volete passare una giornata un po’ più avventurosa del solito all’aria aperta? Tra tradizioni da scoprire, passeggiate e cucina tipica, ecco i 20 borghi della Lombardia eletti tra i più belli d’Italia che vorrete visitare prima possibile. Scoprili subito!

 

Bienno

Provincia di Brescia

 

Il nome di questo borgo in provincia di Brescia significava anticamente “torrente delle miniere” e da sempre è conosciuto per l’artigianato del ferro. Attorno alla produzione e forgiatura del ferro si è infatti sviluppato l’abitato antico e la sua storia. Il borgo è il luogo perfetto per ripercorrere la tradizione artigiana grazie alle sue antiche fucine. Fermatevi a assaggiare I casunsei, ravioli ripieni conditi con burro, salvia e formaggio.

 

Cassinetta di Lugagnano

Provincia di Milano

 

Un tempo distinto in due differenti centri abitati, Cassinetta e Lugagnano, il borgo offre oggi il paesaggio perfetto per passeggiate e percorsi in bicicletta. Il tratto compreso tra Cassinetta di Lugagnano e il vicino Castelletto di Cuggiono è completamente immerso nel verde e si può ammirare dal Naviglio Grande, che è possibile navigare in battello. Al termine della giornata passata all’aperto vi attende il piatto tipico del borgo: il risotto con il gorgonzola.

 

Castellaro Lagusello

Provincia di Mantova

 
Borghi Lombardia Castellaro Lagusello
Foto Credits
 

Castellaro Lagusello è il borgo perfetto per godersi un po’ di pace e serenità prima di tornare alla vita frenetica della città. Il paesaggio incantevole e il laghetto a forma di cuore faranno da cornice a una giornata indimenticabile, da concludere gustandosi uno dei vini Doc della zona.

 

Castelponzone

Provincia di Cremona

 

A Castelponzone il tempo sembra non essere mai passato: la dimensione rurale del borgo non è stata alterata dalle espansioni urbanistiche recenti. In quest’atmosfera rurale fatevi tentare dai piatti tipici del borgo: I marubini, pasta ripiena tipica della Lombardia, qui servita in un brodo creato dall’unione di tre brodi differenti, quello di gallina, quello di manzo e quello di salame.

 

Cornello di Tasso

Provincia di Bergamo

 

Se siete amanti della vita all’aperto e dell’attività fisica, questo piccolo borgo in provincia di Bergamo fa al caso vostro. Escursioni in montagna, rafting, canoa e trekking per i più audaci, o una passeggiata più rilassante sull’antica via mercatorum che, attraversando boschi, prati e vallette, termina davanti a quella che viene conosciuta come la “casa di Arlecchino”, edificio quattrocentesco in cui visse Alberto Ganassa, che per primo interpretò la famosa maschera bergamasca.

 

Fortunago

Provincia di Pavia

 

Un’oasi di pace in questo piccolo borgo dove si ritrovano le emozioni, i profumi e le tradizioni che si credevano perdute. Fuori dal borgo si trovano 400 ettari di bosco protetto, dove troverete percorsi e sentieri attrezzati. Il piatto tipico di Fortunago sono i malfatti, a base di spinaci e pane grattugiato servito con burro e formaggio.

 

Gardone Riviera

Provincia di Brescia

 
Borghi Lombardia  Gardone Riviera
Foto Credits
 

Gardone Riviera si trova sulla sponda bresciana sul lago di Garda, dove D’Annunzio fece costruire il Vittoriale degli Italiani in collaborazione con l’architetto Giancarlo Maroni. L’edificio, che ha un valore simbolico e storico, ospita anche diverse forme d’arte e espressione nel suo teatro all’aperto, tra le quali il balletto, una rassegna di prosa, musica e cabaret. Tra aprile e ottobre si svolge a Gardone il Liberty Festival, perfetto per gli amanti della musica, del teatro e dei valzer degli Strauss.

 

Gradella

Provincia di Cremona

 

Il borgo riporta alla memoria la vita rurale, con le sue corti comunicanti e le caratteristiche case gialle. Durante la vostra passeggiata nel borgo potreste incontrare un gruppo di daini, perfettamente ambientati nella vita del paese, portati a Gradella dalla contessa Camilla Maggi. Ai margini del borgo è possibile ammirare Villa Maggi, ristrutturata e modificata nel secolo scorso, all’interno della quale c’è oggi anche un bellissimo parco.

 

Grazie

Provincia di Mantova

 

Durante la vostra visita a Grazie non potete perdervi il santuario della Beata Vergine delle Grazie, chiesa in stile gotico rivolta verso il borgo e alle cui spalle scorre il fiume Mincio. Dopo la visita fermatevi a assaggiare il luccio in salsa, sintesi della tradizione contadina e il pescato d’acqua dolce.

 

Gromo

Provincia di Bergamo

 

Se avete voglia di una giornata all’aria aperta un po’ più avventurosa del solito a Gromo potrete fare pesca sportiva, caccia fotografica, sport invernali sulla pista da sci, percorsi escursionistici e, nella vicinissima Spiazzi, troverete il Parco Sospeso, dove apprezzare il paesaggio che vi circonda da un altro punto di vista: a 1300 metri, utilizzando ponti, liane, corde e reti.

 

Lovere

Provincia di Bergamo

 

Anche Lovere è una meta escursionistica dove poter fare trekking, vela, canoa e canottaggio. Allo stesso tempo il bellissimo panorama del bacino del lago di Iseo e il santuario di San Giovanni in Monte Cala rendono questo borgo adatto anche a chi ha voglia di passare una giornata tranquilla contemplando il lago e la natura circostanti. Se vi viene fame, qui la polenta la fa da padrona. Servita calda o alla griglia, accompagnata da carne o pesce di lago: a voi la scelta.

 

Monte Isola

Provincia di Brescia

 
Borghi Lombardia  Monte Isola
Foto Credits
 

Il luogo perfetto per chi cerca un po’ di pace e tranquillità. Monte Isola si raggiunge solo in traghetto e si visita in autobus, in bicicletta o a piedi. Ognuna delle undici frazioni che compone il comune ha una storia da raccontare. Assolutamente da provare il salame di Montisola e i fritulì, le tipiche frittelle con le mele.

 

Morimondo

Provincia di Milano

 

Il borgo sorge attorno all’abbazia cistercense di Morimondo e entrambi, borgo e abbazia, prendo il nome dall’abbazia francese di Morimond. Un’ottima occasione per visitare Morimondo è la Trecentesca, a maggio: una manifestazione europea di carattere medievale tra le più famose, durante la quale vengono ricreati momenti della battaglia di Casorate del 1356.

 

Pomponesco

Provincia di Mantova

 

Piccolo borgo romantico sorto sull’argine del Po. Perfetto per gli amanti della bicicletta che sulla ciclovia del fiume godono di percorsi chiusi al traffico punteggiati da pioppi e accompagnati dalla tranquillità del fiume. La specialità locale si chiama, in dialetto, luadèl, un pane a pasta sfoglia che accompagna salumi e formaggi.

 

Sabbioneta

Provincia di Mantova

 

Un borgo in stile cinquecentesco dove assaggiare gli agnolini in brodo di carne, uno dei piatti tradizionali della cucina mantovana. Chi ama la bici sarà piacevolmente sorpreso dalla ciclabile interna al Parco Oglio Sud, un vero e proprio corridoio ecologico.

 

San Benedetto Po

Provincia di Mantova

 

Nel borgo si entra dalla porta del monastero, fondato nel 1007 da Tedaldo di Canossa. Qui volle essere sepolta Matilde di Canossa, che aveva sempre avuto un legame particolare con questi luoghi. In frazione Gorgo si trova l’Osservatorio astronomico, con terrazza per osservazioni e telescopio computerizzato, per coloro che si incantano a guardare le stelle.

 

Soncino

Provincia di Cremona

 

Borgo caratterizzato dalla tradizione agricola, Soncino è il luogo perfetto per una passeggiata in campagna. Il borgo è infatti anche sede culturale del Parco Oglio Nord.

 

Tremezzina

Provincia di Como

 
Borghi Lombardia Tremezzina
Foto Credits
 

Sulle sponde del lago di Como, proprio di fronte a Bellagio, Tremezzina è il risultato della fusione di quattro borghi: Lenno, Mezzegra, Ossuccio e Tremezzo. Tra entroterra e lago, la tradizione culinaria del borgo riflette la sua realtà poliedrica, con piatti tipici sia di lago, come il risotto al pesce persico, che di terra, come la polenta.

 

Tremosine sul Garda

Provincia di Bergamo

 

Posto su un terrazzo strutturale che sovrasta il Lago di Garda, Tremosine è un vero e proprio paradiso sugli strapiombi. Offre numerosi itinerari per chi ama le escursioni e i percorsi in mountain-bike e una vista mozzafiato sul lago sottostante.

 

Zavattarello

Provincia di Pavia

 

Secondo gli studiosi Zavattarello è il paese più storico della provincia di Pavia. Il borgo prende il nome dall’attività che lo caratterizzava, vale a dire quella dei ciabattini: savattarellum sarebbe infatti il nome che indica proprio il luogo in cui vengono confezionate le ciabatte. In dialetto infatti ancora oggi il paese si chiama Savataré.

Leggi anche: Week-end romantico in Lombardia: 8 luoghi da sogno da visitare

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Milano Pocket
X