Coronavirus: a Milano e in Lombardia eventi sospesi e musei chiusi » Info e Aggiornamenti »

Mère Ubu, l’originale Statua di Mirò nel cuore di Milano

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 2 . Media: 5,00 su 5)

Che Milano sia un museo a cielo aperto sembrerebbe essere un semplice modo di dire. Pur tuttavia, chi si reca a visitare Milano, non può non restare meravigliato dagli innumerevoli luoghi ove si celano dei tesori veri e propri. Tra questi merita sicuramente una menzione la statua Mère Ubu, realizzata dal pittore e scultore surrealista Mirò.

 

Mère Ubu

 

 

Descrizione

 

Questa inconsueta scultura in bronzo realizzata da Joan Mirò, celebre artista spagnolo del XX° secolo, che si può ammirare a Milano, venne donata dall’artista alla città di Milano nei primi anni Settanta del secolo scorso. Mère Ubu, la statua di Mirò a Milano, quindi si presenta come una imponente figura avente la testa di un uccello, un ventre ampio e delle possenti zampe.

 

Apparentemente, questa statua, potrebbe apparire come scultura in bronzo un po’ grottesca, per alcuni versi perfino buffa, mentre, in realtà, è misteriosa. Difatti ritrae Mere Ubu, ovvero il personaggio femminile di Ubu re, una opera di Alfred Jarry che è stata considerata come anticipazione di quello che è il teatro dell’assurdo e del movimento surrealista.

 

La commedia di Alfred Jarry, in pratica, racconta quelle che sono state le peripezie di padre Ubu, il quale da ufficiale di fiducia del re Venceslao, diventa organizzatore di un colpo di stato. Infatti, ucciderà il sovrano e si impadronirà del trono. Nella commedia di Alfred Jarry, tuttavia, si erge anche un’altra figura, ovvero quella di Mere Ubu, una donna particolarmente ambiziosa che andrà ad istigare il marito per fargli compiere efferati atti.

 

In sostanza, Mere Ubu risulta essere un’abile manipolatrice psicologica che sa perfettamente come giocare con quelle che sono le debolezze del sovrano. In pratica, una rappresentazione di quella che è la meschinità umana: una tanto grottesca quanto spettrale figura che nessuno si aspetterebbe di vedere nel cuore della città meneghina. Ma quale legame intercorre tra l’opera di Jean Mirò, il grande surreale artista catalano, e la città di Milano?

 

Un importante elemento che lega la statua di Mirò e Milano è propriamente data dalla sua posizione. Infatti, la statua di Mirò a Milano si trova al cospetto del Palazzo del Senato, ovvero all’edificio realizzato per desiderio di Federico Borromeo durante il periodo della dominazione spagnola. Realizzata in bronzo è, senza dubbio, una figura zoomorfa misteriosa, caratterizzata, tuttavia, da incisioni che fanno richiamare alla mente alcuni dei segni tipici di Mirò.

 

Protagonista femminile della pièce teatrale di Alfred Jarry, “Ubu re”, per la prima volta messa in scena nella seconda metà dell’Ottocento, è, senza alcun dubbio, una forte anticipazione di quello che è stato il movimento surrealista, così come del teatro dell’assurdo. Si può quindi asserire che Mère Ubu, per certi versi, sia una sorta di spaventosa rappresentazione di quella che è l’ambizione assassina, una oscura figura della manipolazione psicologica e del potere, una grottesca e spettrale Lady Macbeth.

 

Come Arrivare

 

La statua di Mirò “Mère Ubu” si trova in Via Marina 2, nel centro storico di Milano non distante dal Museo Bagatti Valsecchi e da Villa Necchi Campiglio, davanti all’Archivio di Stato. La stazione della metropolitana più vicina è “Palestro”, sulla linea rossa M1.

 

Mappa

 

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Milano Pocket
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Milano Pocket
X