Quartieri pericolosi di Milano: 5 zone da evitare per sentirsi più al sicuro

Quartieri pericolosi di Milano: 5 zone da evitare per sentirsi più al sicuro

Milano, importante metropoli economica e culturale in Italia, è una città che offre una vasta gamma di esperienze e attrazioni per i suoi visitatori. Tuttavia, come molte grandi città, Milano ha anche le sue sfide, tra cui alcune zone che sono state associate a problemi di sicurezza.

 

In questo articolo, esploriamo le zone più “malfamate” di Milano, luoghi che possono richiedere un maggiore grado di attenzione quando si pianifica un viaggio.

 

Senza dimenticare che la sicurezza a Milano è migliorata notevolmente negli ultimi anni, rimane essenziale essere consapevoli dell’ambiente in cui ci possiamo trovare e seguire alcune precauzioni di base per garantire una visita sicura e piacevole.

 

Ma quali sono, quindi, questi quartieri pericolosi di Milano? Ecco alcune zone dove è meglio non avventurarsi, soprattutto di notte.

 

Quarto Oggiaro

Storicamente piccolo borgo agricolo situato fuori Milano, nel corso del tempo, con l’espansione della città, si è evoluto come quartiere urbanizzato e ha visto una crescita della popolazione. Si trova nell’area nord-ovest di Milano ed è noto alle cronache da qualche decennio per essere il più malfamato della città, a causa delle situazioni socio culturali difficili grazie a una miscela di residenti di diversi background culturali e un alto tasso di criminalità e degrado molto diffuso.

 

San Siro

La zona di San Siro, attualmente presenta un numero molto alto di alloggi abusivamente occupati prevalentemente da cittadini stranieri di origine nord africana e registra una forte presenza di baby gang, per non menzionare l’ampia diffusione di spaccio di droga e microcriminalità imperante.

 

Corvetto

Il quartiere Corvetto è situato nella zona sud-est di Milano, è una zona residenziale che ha subito diversi cambiamenti e sviluppi negli ultimi anni. Quartiere difficile, è balzato agli onori delle cronache per avere interi edifici delle case popolari occupati abusivamente. Risse, accoltellamenti e vittime soprattutto nei pressi della zona di piazzale Ferrara sono purtroppo all’ordine del giorno. Sicuramente da evitare una passeggiata in notturna nella zona che si trasforma in una pericolosa “terra di nessuno”.

 

Stazione Centrale

Nella zona che comprende la Stazione Centrale ultimamente, sono aumentati rapine e scippi rendendo il quartiere meno sicuro, in particolare nelle ore notturne.

 

Giambellino-Lorenteggio

Abbastanza vicina al centro città, è una zona conosciuta per il traffico di droga e il degrado imperante. Zona particolarmente calda, ultimamente a causa della criminalità ad opera di bande di quartiere multietniche, il consiglio è quello di evitarla soprattutto di notte.

 

Milano è sicuramente una città affascinante e oltre a queste zone difficili offre sicuramente scorci più sicuri e itinerari più facili. Ma anche questi quartieri citati possono allargare gli orizzonti di chi può essere interessato ad avere una visione più ampia delle realtà metropolitane odierne. Come in qualsiasi altra città del mondo, stare in guardia nei luoghi più affollati, e prestare particolare attenzione ai propri effetti personali, al portafoglio ed alla borsa sui mezzi pubblici, nei locali e nelle zone turistiche più frequentate è d’obbligo, così come evitare zone poco illuminate di notte e seguire le indicazioni locali sulla sicurezza.

X