L’Eremo di Santa Caterina del Sasso: incantevole monastero a picco sul Lago Maggiore

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 5 . Media: 5,00 su 5)
L’Eremo di Santa Caterina del Sasso: incantevole monastero a picco sul Lago Maggiore

Nel comune di Leggiuno, in provincia di Varese, a strapiombo sulla sponda orientale del Lago Maggiore, sorge l’Eremo di Santa Caterina del Sasso. Secondo la tradizione a fondarlo fu un ricco mercante del luogo ovvero Alberto Besozzi il quale, scampato ad un nubifragio durante la traversata del lago, decide di trovare rifugio, ritirarsi presso quel tratto di costa e condurre lì una vita da eremita.

 

Eremo di Santa Caterina del Sasso

 

 

Descrizione

 

Fu proprio in questo luogo che il Beato Alberto fece edificare una cappella dedicata a Santa Caterina d’Egitto, attualmente visibile sul fondo della chiesa. La cappella, che risale al XII secolo, fu presto affiancata da altre due chiese, quella di San Nicola e Santa Maria Nova, la cui esistenza è certa solamente a partire dal XIV secolo.

 

In seguito ad un primo periodo storico durante il quale vi soggiornarono i Domenicani, dal 1314 al 1645, i frati del convento milanese di Sant’Ambrogio ad Nemus furono a capo del monastero, sostituiti poi dai Carmelitani fino all’anno 1770.

 

Molto curioso è il miracolo avvenuto qui all’inizio Settecento quando cinque enormi massi “ballerini” precipitarono sulla chiesa ma restarono impigliati nella volta di una cappella, senza causare gravi danni rimanendo sospesi per quasi due secoli sino all’anno 1910. Proprio da questa vicenda sembra avere origine il nome particolare del monastero, anche se in molti sostengono che l’origine del nome sia dovuto al vicino comune in provincia di Milano “Ballarate”.

 
Eremo di Santa Caterina del Sasso
 

Dal 1970 l’Eremo è proprietà della Provincia di Varese, dal 1986 al 1996 è stato gestito da una comunità domenicana, mentre sino all’anno 2018 dagli oblati benedettini. A partire dalla primavera 2019 la gestione religiosa dell’Eremo è affidata alla Fraternità Francescana di Betania.

 

La facciata della chiesa è caratterizzata da un porticato rinascimentale con quattro archi a tutto sesto, in cui sono conservati i resti di un ciclo di affreschi attribuito ad uno dei figli di Bernardino Luini.

 
Eremo di Santa Caterina del Sasso
 

Sulla sinistra si erge il campanile, risalente al XIV secolo. Al di sopra della finestra, sulla parete esterna, sono affrescate alcune immagini della traslazione del corpo della santa – da parte degli angeli – al Monte Sinai; altri affreschi risalenti al XVI secolo raffigurano le sue nozze, poste fra Sant’Ambrogio, San Gregorio Magno e Sant’Agostino.

 

All’interno della volta è affrescata una raggiera con lo Spirito Santo sotto forma di colomba, circondato da angeli: qui sono conservate dal 1535 le reliquie del beato Alberto Besozzi.

 

Orari e giorni di apertura

 

Lunedì: dalle 9.30 alle 19.30
Martedì: dalle 9.30 alle 19.30
Mercoledì: dalle 9.30 alle 19.30
Giovedì: dalle 9.30 alle 19.30
Venerdì: dalle 9.30 alle 19.30
Sabato: dalle 9.30 alle 19.30
Domenica: dalle 9.30 alle 19.30

 

Le visite alla Chiesa vengono sospeso durante le funzioni religiose.

 
Ultimo ingresso ore 17.15

 

Prezzi e Riduzioni

 

  • Biglietto Intero: 5 €
  • Biglietto Ridotto: 3 € (over 65; cittadini Residenti in provincia di Varese)
  • Ingresso gratuito: guide turistiche nell’esercizio della propria attività professionale; interpreti turistici dell’Unione europea quando occorra la loro opera a fianco della guida; i membri dell’I.C.O.M. (International Council of Museums); i visitatori che non abbiano compiuto il diciottesimo anno di età; i gruppi o comitive di studenti delle scuole pubbliche e private dell’Unione europea, accompagnati dai loro insegnanti, previa prenotazione; i docenti e gli studenti iscritti alle facoltà di architettura, di conservazione dei beni culturali, di scienze della formazione e ai corsi di laurea in lettere o materie letterarie con indirizzo archeologico o storico-artistico delle facoltà di lettere e filosofia, o a facoltà e corsi corrispondenti istituiti negli Stati membri dell’Unione europea, a seguito di esibizione del certificato di iscrizione per l’anno accademico in corso; i docenti e gli studenti iscritti alle accademie di belle arti o a corrispondenti istituti dell’Unione europea, a seguito di esibizione del certificato di iscrizione per l’anno accademico in corso; personale docente della scuola, di ruolo o con contratto a termine, dietro esibizione di idonea attestazione rilasciata dalle istituzioni scolastiche; disabili e ad un loro familiare o ad altro accompagnatore che dimostri la propria appartenenza a servizi di assistenza socio-sanitaria; cittadini residenti nel Comune di Leggiuno; i pellegrinaggi religiosi accompagnati da un sacerdote per la celebrazione della Santa Messa previa prenotazione.

 

Come Arrivare

 

L’Eremo si trova nel comune di Leggiuno (VA). Per arrivare dal piazzale sovrastante attraverso una scala panoramica. In alternativa è presente anche un ascensore.

 

Sito Ufficiale

 

http://www.santacaterinadelsasso.com

 

Mappa

 

Ti potrebbero interessare:

Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Milano Pocket
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Milano Pocket
X